6° TEMA / 1-2 AGOSTO

I love Castelbuono

IL TEMA
Creare il brand della città di Castelbuono, un segno plurale impregnato di senso e di storie, che restituisca tutto il fascino e la ricchezza delle sue origini e del suo presente.

IL CONTESTO
Il segno di una città compete con tutti gli altri city brand globali, New York a e Amsterdam in testa. In questa nobile contesa, non contano il numero di abitanti ma la qualità del progetto. La ricetta di un brand territoriale vincente? Esprimere il potenziale produttivo, culturale ed estetico, ossia il genius loci. Far affiorare l’identità autentica. Essere utile alla promozione e allo sviluppo. Colpire l’immaginario.

IL LAVORO
Più che grafici, antropologi, giornalisti, storici, artisti, segugi sulle tracce del buon segno… I progettisti individuano gli ingredienti di base su cui fondare la differenza di Castelbuono, le sue fisionomie: la storia, il carattere, la natura, la vitalità economica, l’apertura culturale, i giovani che restano o che tornano ancora giovani… Lo step successivo è amalgamarli per costruire un’identità visiva in cui ogni nota trovi una sintesi armoniosa. Non è facile, l’asticella è posta molto in alto. Si lavorerà utilizzando un telaio di progetto flessibile, capace cioè di procedere a più livelli, con possibilità di evoluzioni successive e aperto alle avventure della città.