23 LUGLIO / ORE 20:00
Cortile della Badia
Castelbuono

Terza Lezione

Cinzia Ferrara

Comunicare la cultura è una sfida. Soprattutto in una fase come quella attuale in cui i sistemi culturali sono sollecitati in diverse direzioni: enti e istituzioni culturali sembrano aprirsi a un dialogo coi loro fruitori; la struttura dei patrimoni vien riorganizzata secondo nuovi criteri, almeno in alcuni casi; la domanda culturale cresce, a lato di una maggiore disponibilità in termini di tempo e distanze. Il design della comunicazione visiva e i suoi strumenti progettuali – che vanno dai sistemi di identità visiva all’exhibition design al web design e alla comunicazione sulle reti sociali – mettono in grado i vari attori coinvolti di dialogare correttamente e con modalità che accrescono l’efficacia e la gioia. Paul Valéry, nel dialogo immaginario Eupalino,  fa chiedere Socrate al suo amico architetto: “Dimmi, poiché sei così sensibile agli effetti dell’architettura, non hai osservato, camminando nella città, come fra gli edifici che la popolano taluni siano muti, e altri parlano, mentre altri ancora, che sono più rari, cantano?” Ecco, il dialogo intorno ai beni comuni si intercala a quel canto che si leva dalle architetture e dai monumenti, contenitori di giacimenti culturali da tramandare ed essi stessi pezzi del patrimonio.